Cerca con: La Regione dalla A alla Z

Home » Politica di coesione e programmazione 2014/2020 » Aggiornamento sull’elaborazione dei Programmi CTE 2014-2020 (dicembre 2014)

Aggiornamento sull’elaborazione dei Programmi CTE 2014-2020 (dicembre 2014)

L’attività per la definizione degli 8 Programmi CTE 2014-2020 cui parteciperà il territorio veneto s’intensifica e, per alcuni PC, volge allo stadio finale con la previsione dei primi bandi per la presentazione di proposte progettuali entro i primi mesi dell’anno venturo.

Tra gli 8 programmi cui parteciperà la Regione del Veneto, ad oggi, alcuni sono stati approvati dalla Commissione europea. Si tratta dei PC transnazionali Spazio Alpino e Central Europe, approvati rispettivamente il 18 e il 16 dicembre u.s.. Per quest’ultimo, la Regione del Veneto si è candidata ad essere punto di contatto nazionale anche per il periodo 2014-2020.

Entrambi i programmi mirano ad attivare i primi bandi per la presentazione di proposte progettuali nei primi mesi dell’anno 2015 e stanno dunque lavorando sui relativi documenti.

Per quanto concerne il terzo programma transnazionale cui parteciperà il Veneto, il MED, la versione finale è stata ufficialmente trasmessa alla Commissione Europea il giorno 26 settembre 2014. L’approvazione del PC è prevista non prima di giugno 2015 ma il Segretariato Tecnico Congiunto ha proposto di lanciare comunque il primo bando a maggio/giugno 2015 sotto la responsabilità della Task Force, con la riserva di fare approvare ufficialmente i relativi documenti da parte del Comitato di Monitoraggio in occasione della sua prima riunione (presumibilmente a luglio 2015).

Il PC transnazionale che sostituirà lo spazio di cooperazione nella parte adriatica del precedente South East Europe, Adrion, che vede come candidata Autorità di Gestione la Regione Emilia-Romagna, è stato presentato per l’approvazione il 18 dicembre u.s. ed è ora in attesa delle osservazioni della Commissione.

Per l’interregionale Interreg Europe, la versione finale del PC è stata inviata alla Commissione Europea il 14 novembre 2014 per l’approvazione entro giugno 2015. La volontà è comunque di lanciare il primo bando per la presentazione di proposte progettuali verso aprile 2015, prevedendo una clausola relativamente all’eventuale non approvazione/modifica del programma e/o riduzione delle relative risorse.

Per quanto riguarda i PC transfrontalieri, il Programma Italia-Austria è stato presentato alla Commissione dalla relativa Autorità di Gestione (Provincia Autonoma di Bolzano) il 24 settembre 2014. La CE ha inviato le proprie osservazioni al testo il 22 dicembre u.s. per il recepimento nella versione finale. Le risultanze della consultazione svolta sul Rapporto Ambientale saranno invece condivise dal tavolo VAS incaricato nei primi mesi dell’anno venturo.

In riferimento al Programma Italia – Slovenia, al momento sono state sottoposte all’attenzione della Task Force incaricata della definizione del PC, le sezioni 1, 2 e 4 per la relativa approvazione prima del consolidamento della versione completa del PC da inviare alla CE.

Infine, circa il nuovo Programma Italia – Croazia, grazie alla consultazione degli stakeholders, sono stati definiti gli assi prioritari e le relative priorità d’investimento. La fase di scoping legata alla redazione del rapporto ambientale si è conclusa con l’adozione del parere motivato con cui la Commissione regionale VAS della Regione del Veneto ha dettato gli indirizzi e le prescrizioni da ottemperare in sede di redazione del Rapporto ambientale del Programma. La presentazione del PC alla Commissione europea dovrebbe avvenire entro il 30 marzo 2015.

In riferimento alla Strategia regionale EUSAIR, dopo l’adozione dell’Action Plan da parte della CE il 16 giugno u.s. e l’approvazione del Consiglio il 24 ottobre u.s.., la Commissione ha organizzato l’evento di lancio il 18 novembre 2014 attraverso un’apposita conferenza svolta a Bruxelles presso il Centro Congressi “Le Square”. Nel frattempo il PC Adrion, che insiste sulla stessa area, ha deciso di dedicare un apposito progetto strategico alla realizzazione della govenance e di progetti Eusair, tuttora in corso di definizione.

Infine, per la Strategia Alpina EUSALP, si è tenuta a Milano, il 2 e 3 dicembre u.s., la conferenza “Forum degli stakeholder”, organizzata dalla Commissione europea. In occasione dell’evento è stato sottoscritto un documento con il quale gli Stati e le Regioni hanno rinnovato il loro supporto all’iniziativa e la volontà a collaborare con la Commissione per la redazione del Piano d’Azione, accogliendo i risultati della consultazione svolta e delineando la governance della Strategia. Sono tutt’ora ora in corso le attività per la stesura del Piano di Azione la cui approvazione da parte della Commissione è prevista entro giugno 2015.

Per un quadro più approfondito degli step raggiunti a dicembre 2014 dai vari PC 2014-2020 e dalle due Strategie regionali che interesseranno il territorio veneto si rinvia al presente file e alla pubblicazione allegata.

31 dic 2014 Commenti chiusi | Politica di coesione e programmazione 2014/2020, Tavolo di Partenariato CTE - Materiale informativo

Commenti chiusi.

Cooperazione Territoriale Europea

Unione Europea - Governo Italiano - Regione del Veneto