Cerca con: La Regione dalla A alla Z

nuovo bando Espon Economia circolare e conseguenze territoriali

Ricerche applicata “Economia circolare e conseguenze territoriali”, scadenza 22 maggio 2017 alle ore 10:30 (CET – ora dell’Europa Centrale)

Il servizio fornirà prove europee sulla dimensione territoriale della transizione verso un’economia circolare e prove sui flussi locali e regionali di rifiuti. L’analisi della dimensione territoriale non dovrebbe includere solo i cambiamenti nella gestione dei rifiuti, ma anche i cambiamenti nella produzione, distribuzione e consumo. Inoltre, essa mira a fornire un contributo alle regioni e alle città europee per il loro potenziale per attuare passi verso un’economia circolare.

Più concretamente, l’obiettivo di questa attività è quello di ricevere le risposte alle seguenti questioni chiave di politica:

Cosa significa l’economia circolare da una prospettiva territoriale, quali fattori territoriali influenzano lo sviluppo verso un’economia circolare e quali caratteristiche territoriali rendono le regioni e le città più o meno ottimali a sostenere l’economia circolare?

Come gli approcci utilizzati per l’attuazione di un’economia circolare, come la simbiosi industriale, il clustering, la connettività territoriale, l’efficienza energetica e la logistica intelligente, ma anche l’economia condivisa, influenzano diversi tipi di regioni e città europee (città capitale, Piccole e medie città)?

Quali modelli e flussi materiali, compresi risorse e rifiuti, assomigliano alle regioni e alle città europee e come sono cambiate negli ultimi 10 anni nei diversi tipi di regioni e città europee (vale a dire capitali, poli di crescita secondari, piccole e medie imprese Città grandi)?

Qual è il potenziale per l’attuazione dell’economia circolare nelle regioni e città europee e quale tipo di azione / politica è necessaria in quale tipo di regione / città per garantire una transizione regolare all’economia / stile di vita circolare?

bilancio

Il budget massimo disponibile per questo contratto è di EUR 700.000, escluso l’IVA, ma include tutte le altre tasse, pagamenti, spese di viaggio, alloggio e consegna.

Tendering dei documenti

La documentazione relativa al Call, come le specifiche tecniche, gli allegati, le domande e le risposte, è accessibile gratuitamente fino a 7 giorni prima del termine di presentazione, come segue:

Presso la piattaforma ESPON EGTC e-Tendering

Presso i Portail des Marchés Publics di Lussemburgo

Scadenza

Il termine per la presentazione delle offerte è il 22 maggio 2017 alle ore 10.30 (CET – ora dell’Europa Centrale).

11 Mag 2017 Commenti chiusi | Novità, Programmi ESPON 2020 e URBACT III

Commenti chiusi.

Cooperazione Territoriale Europea

Unione Europea - Governo Italiano - Regione del Veneto