Cerca con: La Regione dalla A alla Z

Home » Euroregione/GECT » Descrizione Euroregione “senza confini”

Descrizione Euroregione “senza confini”

L’ultimo incontro delle tre Giunte svoltosi a Venezia lo scorso 17 novembre 2009 ha sancito la nascita politica della futura “Euroregione senza confini”.

Risale al 2004 l’idea dei Presidenti del Veneto, del Friuli Venezia Giulia e del Land Carinzia  di consolidare in una collaborazione sistematica la naturale e storica vocazione all’aggregazione dei lotro territori.  Il percorso  per dar forma a questo progetto e istituire un Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale che si auspica allargato alla Repubblica di Slovenia e alle due Contee croate Istriana e Litoraneo-montana è stato lungo.

Al fine di garantire un’efficace attuazione dell’obiettivo cooperazione territoriale mediante la elaborazione di strategie di sviluppo e di progetti compatibili con le potenzialità di ciascuno, la Regione del Veneto ha incaricato l’istituto di ricerca BAK Basel Economics di Basilea di costituire una banca dati socio-economici  relativa alla macro area di cooperazione (estesa alle Regioni italiane Marche ed Emilia-Romagna)  e finalizzata ad un rapporto di benchmarking che è stato presentato nel convegno “Euroregione e cooperazione transfrontaliera, i territori a confronto” svoltosi a Feltre il 6 novembre 2009. Report_VillaManin_2009_it_def

L’ultimo incontro delle tre Giunte svoltosi a Venezia lo scorso 17 novembre 2009 ha sancito la nascita politica della futura “Euroregione senza confini”. Oltre alla scelta del nome di questa nuova realtà politico-economica, i tre Governatori hanno puntualmente verificato e approvato il contenuto dello statuto - il documento che stabilisce il funzionamento del GECT –  che sarà mandato al più presto a Roma per il  necessario nulla osta governativo. La convenzione tra i soggetti membro dell’Euroregione è oggetto di verifiche e approfondimenti e sarà formalizzata mediante uno scambio di note tra le tre presidenze. Tutti  tre i Presidenti hanno espresso soddisfazione per l’accordo raggiunto a Venezia. Galan afferma che l’Euroregione senza confini è l’unico esempio in Europa a riunire 3 ceppi culturali diversi: il mondo slavo, quello tedesco e quello latino. Tondo ha detto che l’Euroregione è uno strumento importante messo a disposizione della comunità e Doerfler ha spiegato che si sono create le basi per una piccola Europa nell’area altoadriatica.

11 nov 2009 Commenti chiusi | Euroregione/GECT

Commenti chiusi.

Cooperazione Territoriale Europea

Unione Europea - Governo Italiano - Regione del Veneto