Cerca con: La Regione dalla A alla Z

Ricerca

ULTIMO BANDO MIRATO PER PROGETTI STANDARD N. 07/2019 E INFODAY – AGGIORNAMENTI

Lunedì 14 gennaio alle ore 12.00 si aprirà il  bando per progetti standard n. 7/2019 nel quadro del Programma Interreg VA Italia-Slovenia 2014-2020 .  Le proposte progettuali potranno essere presentate fino a venerdì 15 marzo 2019 alle ore 12:00:59.   In occasione dell’apertura del bando  sono previste due infoday: il 23 gennaio Udine (Auditorium del Palazzo della […]

Lunedì 14 gennaio alle ore 12.00 si aprirà il  bando per progetti standard n. 7/2019 nel quadro del Programma Interreg VA Italia-Slovenia 2014-2020 .  Le proposte progettuali potranno essere presentate fino a venerdì 15 marzo 2019 alle ore 12:00:59.

In occasione dell’apertura del bando  sono previste due infoday:

  • il 23 gennaio Udine (Auditorium del Palazzo della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, via Sabbadini n.31)
  • il 7 febbraio a Venezia ( Palazzo della Regione del Veneto “Grandi Stazioni”, Fondamenta Santa Lucia, Cannaregio 23)

Maggiori informazioni e le agende degli eventi saranno disponibili a breve nel sito ufficiale del Programma (https://www.ita-slo.eu) e su questo blog.

Le proposte progettuali dovranno  contribuire esclusivamente agli indicatori di output di Programma di seguito riportati:

Asse prioritario Obiettivo specifico  priorità d’investimento Indicatore di output Dimensione finanziaria massima di FESR raccomandata per ogni progetto
Asse prioritario 1: Promozione delle capacità d’innovazione per un’area più competitiva 1.1: Migliorare la cooperazione tra gli operatori principali al fine di promuovere il trasferimento delle conoscenze e delle attività innovative nei settori chiave dell’area 1b promuovere gli investimenti delle imprese in R&I sviluppando collegamenti e sinergie tra imprese, centri di ricerca e sviluppo e il settore dell’istruzione superiore, in particolare promuovendo gli investimenti nello sviluppo di prodotti e servizi, il trasferimento di tecnologie, l’innovazione sociale, l’ecoinnovazione, le applicazioni nei servizi pubblici, lo stimolo della domanda, le reti, i cluster e l’innovazione aperta attraverso la specializzazione intelligente, nonché sostenere la ricerca tecnologica e applicata, le linee pilota, le azioni di validazione precoce dei prodotti, le capacità di fabbricazione avanzate e la prima produzione, soprattutto in tecnologie chiave abilitanti, e la diffusione di tecnologie con finalità generali. CO26 Numero di imprese che cooperano con istituti di ricerca (Indicatore comune)  € 750.000,00
Asse prioritario 3: Protezione e promozione delle risorse naturali e culturali 3.2: Migliorare la gestione integrata degli ecosistemi per uno sviluppo sostenibile del territorio 6d Protezione e ripristino della biodiversità e del suolo e promozione di servizi ecosistemici, anche attraverso la rete  Natura 2000 e le infrastrutture verdi. CO23 Superficie di habitat cofinanziati per ottenere un miglior stato di conservazione  € 700.000,00
3.2.2 Azioni pilota transfrontaliere a sostegno della biodiversità 
3.2.3 Partecipanti agli eventi educativi e divulgativi 
3.3: Promuovere lo sviluppo e la sperimentazione di tecnologie verdi innovative per migliorare la gestione dei rifiuti e delle acque 6f Promuovere tecnologie innovative volte a migliorare la tutela dell’ambiente e l’uso efficiente delle risorse nel settore dei rifiuti, dell’acqua e con riguardo al suolo o per ridurre l’inquinamento atmosferico. 3.3.1 Numero di tecnologie verdi innovative testate e attuate  € 750.000,00
3.3.2 Numero di aziende che applicano soluzioni ecologiche nuove ed innovative 
Asse prioritario 4: Rafforzare la capacità istituzionale e la “governance” transfrontaliera 4.1
Rafforzare la capacità di  cooperazione istituzionale attraverso la mobilitazione delle autorità pubbliche e degli operatori principali dell’area del Programma affinché pianifichino soluzioni congiunte a  sfide comuni
11 CTE Rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un’amministrazione pubblica efficiente mediante la promozione della cooperazione giuridica e amministrativa e la cooperazione fra i cittadini e le istituzioni. 4.1.1 Protocolli e Accordi transfrontalieri sottoscritti  € 750.000,00
4.1.2 Soluzioni congiunte che aumentano l’integrazione, la coerenza, l’armonizzazione della governance dell’area del Programma (politiche condivise, quadro legislativo o regolamenti, documenti strategici congiunti, strumenti di e-government, ecc.) 

Le referenti per il Programma presso la Regione del Veneto sono: Fabiola Facci (fabiola.facci@regione.veneto.it – tel. 041 2791589) e Roberta Santin (roberta.santin@regione.veneto.it – tel. 0412791585).

10 Gen 2019 Commenti chiusi | Bandi, Eventi, NEWS

Commenti chiusi.

Italia-Slovenia

Unione Europea - Governo Italiano - Regione del Veneto