Cerca con: La Regione dalla A alla Z

Programma Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020 Primo Avviso per la presentazione delle proposte progettuali (bando chiuso)

Il primo avviso apre il 14 marzo 2016 e chiude il 6 giugno 2016 alle ore 17. Si raccomanda vivamente di effettuare l’invio definitivo della proposta progettuale entro le ore 12, poiché richiede il contributo di ogni singolo partner di progetto

L’obiettivo del programma Interreg V-A Italia-Austria è quello di rafforzare la cooperazione transfrontaliera nella zona di confine e di contribuire al raggiungimento degli obiettivi della strategia Europa 2020. Il presente avviso promuove iniziative nell’ambito di tre obiettivi tematici, in particolare la realizzazione di progetti in ricerca e innovazione, natura e cultura e competenza istituzionale.

Il primo avviso apre il 14 marzo 2016 e chiude il 6 giugno 2016 alle ore 17. Si raccomanda vivamente di effettuare l’invio definitivo della proposta progettuale entro le ore 12, poiché richiede il contributo di ogni singolo partner di progetto. I fondi messi a disposizione nell’ambito del presente avviso ammontano a un importo complessivo di 30.000.000 Euro di fondi FESR.

Tutta la documentazione è disponibile sul sito di Programma http://www.interreg.net/it/avvisi.asp

Modalitá per la presentazione delle proposte progettuali

Le proposte di progetto devono presentare un approccio transfrontaliero concreto e sostenibile, rientrare in una delle priorità di investimento incluse nel programma di cooperazione e corrispondere ai beneficiari definiti. Di norma i beneficiari devono avere la propria sede nell’area di cooperazione e le attività di progetto devono svolgersi all’interno della stessa. La dotazione finanziaria delle proposte progettuali è compresa tra 100.000 e 1 milione di Euro di fondi FESR.

Il lead partner presenta la proposta progettuale in lingua italiana e tedesca, corredata dal contratto di partenariato, utilizzando il sistema coheMON. Prima dell’invio telematico della proposta progettuale ogni ulteriore partner di progetto deve registrarsi nel coheMON. I manuali per la registrazione coheMON sono disponibili qui.

La proposta può essere compilata online dopo la registrazione nel sistema. Per motivi tecnici, questo sarà possibile solo nel corso delle prossime settimane. Nel frattempo il programma fornisce un fac-simile della proposta progettuale esclusivamente ai fini orientativi disponibile qui.

Colloquio di orientamento

Per garantire una maggiore qualità del progetto si raccomanda ai proponenti di contattare la propria Unità di coordinamento regionale di riferimento per un colloquio di orientamento prima del termine per la presentazione di proposte progettuali il 6 giugno. Per svolgere questo processo in modo trasparente e orientato al risultato, i proponenti sono tenuti a scaricare il modulo “scheda tecnica”, compilarlo in tutte le sue parti e presentarlo all’appuntamento con l’UCR. Inquesto ambito l’UCR darà un primo orientamento non vincolante sulla proposta progettuale in termini di coerenza con gli obiettivi del programma di cooperazione e sull’ammissibilità secondo le “norme specifiche del Programma di ammissibilità della spesa”. Se del caso, ai potenziali beneficiari saranno fornite delle indicazioni in merito al possibile cofinanziamento nazionale.

14 Mar 2016 Commenti chiusi | A) NEWS 2014/2020, AA) Interreg V A Italia-Austria 2014-2020, Archivio 1° Avviso Interreg V A Italia-Austria 2014/2020

Commenti chiusi.

Interreg-IV-Italia-Austria

Unione Europea - Governo Italiano - Regione del Veneto